Sei venezuelano? – L’assegno sociale può essere percepito non solo dagli italiani ma anche dagli stranieri in possesso di determinati requisiti. Per l’anno 2012 tale misura assistenziale è di 5.577 euro, corrispondenti a 13 mensilità da 429 euro.

Chi può richiederla?

Possono farne richiesta:

1.-  i cittadini extracomunitari in possesso del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo (o carta di soggiorno) e i loro familiari che abbiano beneficiato del ricongiungimento;

2.- i cittadini extracomunitari che abbiano ottenuto lo stato di rifugiato politico o di protezione sussidiaria e i loro coniugi che abbiano beneficiato del ricongiungimento;

3.- i cittadini comunitari iscritti all’anagrafe del Comune di residenza o in possesso della vecchia carta di soggiorno di cittadino Ue e i rispettivi familiari che abbiano beneficiato del ricongiungimento (sia comunitari che extracomunitari).

Per inoltrare la richiesta, è necessario avere i seguenti requisiti:

a) aver compiuto 65 anni d’età;

b) risiedere legalmente in Italia da almeno dieci anni in modo continuativo;

c) non avere alcun reddito o avere un reddito annuo inferiore al valore dell’assegno sociale stesso (quindi inferiore ai 5.577 euro).

Come si presenta la domanda?

Studio 2D in via Roberto Malatesta 348; è un centro di servizi al cittadino che offre, assistenza, informazione ed orientamento al cittadino italiano, straniere e non solo! rivolto anche alla comunità venezuelana residente in Italia, perché parliamo la stessa lingua.

La domanda si presenta all’Inps. Bisognerà allegare il titolo di soggiorno o la documentazione che attesta lo stato di rifugiato politico.

Per accertare che lo straniero risieda stabilmente in Italia da almeno dieci anni, le autorità considereranno la continuità delle date di rilascio dei documenti attestanti il regolare soggiorno sul territorio.

L’assegno sociale può essere riscosso presso qualunque ufficio postale o banca, non necessariamente ubicato nel Comune di residenza.

L’assegno viene erogato dal mese seguente a quello del compimento dei 65 anni o a quello di presentazione della domanda, se questa è stata presentata dopo i 65 anni.

L’assegno non è reversibile: non può essere, cioè, trasmesso ai familiari superstiti.

Qualora lo straniero abbia ottenuto la misura assistenziale e fuoriesca dall’Italia per un periodo superiore a un mese, l’erogazione dell’assegno è sospesa, salvo che dimostri che la sua assenza dal territorio italiano è dipesa da gravi motivi di salute. Dopo un anno di sospensione, se l’interessato è ancora all’estero, l’assegno viene revocato definitivamente.

patronato

dott.ssa Assunta Di Pino y Avv. Carmela Di Dona dos profesionales con años de experiencia en el sector de emigraciòn, derecho laboral y familiar.

Contactalas al 3335950387 (Assunta) – 3663732556 (Carmela)

Compartir
Los Panas
Los Panas es tu portal informativo en Italia para que estes al dìa de lo que acontece en la comunidad venezolana residente en Italia y las noticias màs importantes de Venezuela.