L’arte e la musica del duo G&G

La collaborazione artistica tra la cantante venezuelana e il musicista – di Antonio Venditti

Sono veramente due artisti completi la cantante Gisela Josefina Lopez Montilla e il musicista Giovanni Caruso – il duo G & G – che propongono un vasto repertorio di celebri brani latino-americani e italiani.

I loro punti di unione artistica sono la passione per la musica e l’arte insieme al desiderio di lasciare, come precisa Gisela, “una traccia di amore”.

La loro collaborazione artistica risale a oltre dieci anni fa – ricorda il maestro Caruso – “uniti dal comune interesse per il canto corale. Poi la chitarra, il Sudamerica e la passione per la musica ci hanno spinti a intraprendere un nuovo percorso, con l’intento di promuovere e valorizzare un enorme patrimonio artistico. Il fine è il recupero della tradizione, la diffusione della cultura musicale popolare Sudamericana, il desiderio di dare un’emozione a chi ci ascolta, di lasciare una traccia sensibile del nostro repertorio e del nostro vissuto musicale e umano”.

Gisela Lopez, cantante e ballerina venezuelana, all’età di dieci anni ha cominciato la sua attività artistica in varie formazioni corali.

È interprete completa del suo paese. Dell’amore per “l’arte in tutti i suoi generi ha fatto il suo segno caratteristico”.Infatti, è rilevabile nelle sue coinvolgenti performance canore l’abbinamento tra tradizione popolare e impegno sociale .

Profondamente legata al suo paese e orgogliosa delle sue radici, ha a cuore il repertorio musicale sudamericano, che propone in esibizioni e concerti affiancata da artisti di chiara fama. Il suo slogan preferito è: “non voglio trascorrere la vita senza lasciare una traccia d’amore”. Perché una presenza costante nella sua vita artistica sono il folklore e la musica della sua terra con cui cerca di emozionare il pubblico, visto che la cultura venezuelana si presenta come un vero gioiello di sfumature.

Recita una canzone popolare venezuelana: “El cantar tiene sentido entendimiento y razon”. Va ricordato che il 2014 è stato “l’anno dello Joropo venezuelano”, danza nazionale dal 1882 patrimonio culturale del Venezuela, celebrata come frutto della fusione tra diverse componenti (indigene, africane e europee) ed espressione dell’immaginario del popolo venezuelano. Come genere musicale costituisce il ritmo più popolare della musica folk e affonda le sue radici in quella creola.

Gisela Josefina Lopez interpreta anche dei monologhi – accompagnata dalla chitarra di Giovanni Caruso – tratti dal cd del maestro “Guitar mosaics”, edito dalla Brilliant Classics.

Il suo incontro con Caruso è avvenuto 14 anni fa per mezzo della musica, in un coro romano da lui diretto. “Da qui è iniziata una grande intesa tra di noi – sottolinea Gisela Lopez – legata alla comune passione per la musica latinoamericana e tradizionale”. “Il nostro repertorio – prosegue Caruso – è di facile fruizione, ma c’è un grande lavoro di ricerca sugli arrangiamenti, a livello armonico e ritmico. Nel nostro stile, l’anima classica si integra con la vena popolare. Ciò rende la musica adatta al grande pubblico ma anche agli ascoltatori più esigenti”.

Giovanni Caruso, d’altra parte, svolge una intensa attività concertistica in importanti rassegne musicali in Italia e all’estero. Perciò ricco è il suo curriculum musicale: diplomato in chitarra classica, è pianista, direttore d’orchestra, compositore, cantante e liutista.

In qualità di producer ha realizzato numerose incisioni discografiche per le etichette Brilliant Classics, Piano Classics, Tactus, Stradivarius, Naxos, Arcophon e Radio Rai.

Ha fondato e dirige varie formazioni corali e strumentali. Con la sua orchestra barocca Capella Tiberina ha eseguito, in prima assoluta al Festival Anima Mundi di Pisa di J.E.Gardiner, due cantate inedite di Bernardo Pasquini. Recentemente ha pubblicato il cd “Guitar Mosaics” con le sue composizioni per chitarra classica.

Come compositore collabora alla realizzazione di colonne sonore e musiche per vari organici (strumenti antichi e moderni, coro, orchestra). Nell’April Spring Festival di Pyongyang (Corea del Nord) e del Concorso P. Taraffo di Genova ha ottenuto il primo premio in chitarra classica.

Ha inciso numerosi cd per le etichette Brilliant Classics, Tactus, Stradivarius, Arcophon, Rai Radio 3. Svolge parallelamente la sua attività di musicista e produttore discografico. Inoltre, ha scritto musiche per film, per la televisione e per il teatro.

Gli è stato recentemente conferito il “Premio Musica Jean Coste” in quanto musicista romano di grande talento L’unione artistica con Gisela Lopez “si è concretizzata quando, in modo appassionato”, hanno cominciato “a parlare della qualità della musica di un’epoca d’oro, in cui si apprezzava il vero senso del suono e soprattutto delle parole, dove tutto era immerso in una melodia unica, che non solo si cantava ma si interpretava”.

Le loro canzoni sono rivolte a tutti i tipi di pubblico, più precisamente “alle persone che sono nate e cresciute negli anni ’50, ’60, ‘70, anche se in realtà stiamo preparando musica per un pubblico più giovane, sempre mantenendo la spinta emotiva per arrivare all’anima delle persone. Il nostro obiettivo – proseguono i due artisti – è sempre quello di preservare la musica come nasce, usando gli strumenti più consoni, nell’ottica di mantenere la bellezza e la qualità della cantabilità, della voce, creando, insieme agli strumenti quel sound della musica tradizionale sudamerica. Grazie allo studio di questo straordinario universo musicale – sottolineano i due artisti – sta nascendo un nostro nuovo repertorio, frutto della fusione tra elementi classici e la matrice popolare”.

Tra i loro nuovi brani: “Frater omnium” (dedicata a San Francesco), “Que es la vida” (flamenco pubblicato su Youtube), “Un ratito”, una salsa in vendita sul sito della CD Baby e con il relativo videoclip in lavorazione.

Fonte: Gli Italiani – Quotidiano

Compartir
Los Panas
Los Panas es tu portal informativo en Italia para que estes al dìa de lo que acontece en la comunidad venezolana residente en Italia y las noticias màs importantes de Venezuela.